info@photoprisma.it
Ottobre 04, 2018 · Viaggi fotografici

VIAGGIO FOTOGRAFICO IN NEPAL

Valle di Kathmandu con estensione a Chitwan National Park

 

Periodo:  26 Dicembre/6 Gennaio 2020

Durata del workshop: 12 giorni, 11 notti
 Genere fotografico: reportage di viaggio,  fotografia naturalistica
Difficoltà: facile

Trasporti: aereo + pulmino

Sistemazioni: Alberghi e lodge


Un viaggio fotografico in Nepal, nella valle di Kathmandu costituisce un’esperienza straordinaria, per la coesistenza di etnie e religioni diverse, il fascino di antiche città imperiali pressoché intatte nella loro bellezza (i traumi del sisma del 2015 sono ormai superati). Fertili vallate, foreste e laghi attorniati da una cornice di montagne senza eguali. Kathmandu, città carovaniera tra l’India e il Tibet, è unica al mondo, preziosa e immutabile. Per certi versi caotica e cosmopolita, conserva spazi di straordinaria intimità. Le preghiere affidate al vento, il fervore accorato della gente, la grande tolleranza, il profumo degli incensi, i riti ancestrali.

Il nostro viaggio sarà come al solito focalizzato sulle attività fotografiche, senza trascurare il confort ed evitando ritmi troppo serrati. Trascorreremo inoltre due giorni nel Chitwan Royal National Park, caratterizzato da una vegetazione tropicale e da una straordinaria avifauna, dove effettueremo Safari fotografico  a dorso di elefante e in Jeep alla ricerca di rinoceronti, coccodrilli e della mitica tigre del Bengala.

 

Tra le mete del viaggio fotografico in Nepal:

  • Kathmandu – con le sue pagode, le strade affollate di negozietti di ogni genere, il caratteristico quartiere di Thamel, la casa della Kumari e l’immancabile Durbar square.
  • Swoyambhunath – situato su una collina alla periferia della capitale, con lo stupa dai grandi occhi che domina Kathmandu dall’alto. E’ uno dei più antichi della valle e racchiude un’affollata aggregazione di shikhara, dorje, ruote di preghiera, piccoli templi, rifugi per pellegrini, gompa per funzioni religiose e scuole di insegnamento kagyupa, statue, piccoli musei (e immancabili negozietti che espongono cianfrusaglie per turisti ma spesso anche pezzi unici di antiquariato)
  • Patan – la più antica tra le città reali della valle. Dichiarata dall’ UNESCO patrimonio dell’umanità, vanta una concentrazione di templi, statue, edifici storici superiore a qualsiasi altra località.
  • Bhaktapur – l’antica Bhagdaon, è il sito più affascinante della valle con la sua Durbar square, un mondo irreale precluso al traffico. Il tempio a 5 tetti di Nayatapola è un importante esempio di architettura newari ed è il più alto della valle.
  • Nagarkot – da cui si potrà assistere all’alba o al tramonto sullo scenario delle vette himalyane; da qui scenderemo a valle attraversando caratteristici villaggi Tamang
  • Changu Narayan – in cima ad una collina con un tempio dedicato a Vishnu risalente al 4° secolo (uno dei sette siti protetti dall’Unesco nella valle)
  • Dakshinkali – dove i fedeli alla dea Kali, la consorte di Shiva, offrono sacrifici animali per placarne la sete di sangue.
  • Kirtipur – paese immerso nel medioevo in un’atmosfera incantata, ricco di testimonianze artistiche come il tempio di Bagh Bhairab e l’Una Maheshwar a tre tetti
  • Kopan monastery – monastero buddhista dove si tengono corsi per stranieri di iniziazione al buddhismo
  • Boudhanath – con l’immenso stupa bianco, considerata il centro più importante del buddismo nepalese
  • Pashupatinath – la Varanasi del Nepal dove si può assistere alla cerimonia della cremazione dei defunti e dello spargimento delle ceneri nelle acque del Bagnati. Il tempio consacrato a Vishnu è il più importante luogo di culto hindu di tutto il sudest
  • Bungmati and Khokana – pittoreschi villaggi newari
  • Chitwan Royal National Park – Questa riserva, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, protegge oltre 932 chilometri quadrati di foreste, paludi e praterie abitate da considerevoli popolazioni di animali, ed è uno dei parchi nazionali migliori dell’Asia per osservare la natura. Avvisteremo rinoceronti indiani, cervi, scimmie e alcune delle oltre cinquecento specie di uccelli; se saremo veramente fortunati potremo vedere leopardi, elefanti selvatici e orsi labiati, ma potrebbe anche capitare di avvistare la maestosa tigre reale del Bengala, attrazione regina del parco.

richiedi info

iscriviti al workshop